MOLTO IMPORTANTE

Le informazioni sull'offerta didattica per il 2017/18, nonché le news aggiornate, sono disponibili sulle pagine web del catalogo corsi di laurea Sapienza:

Laurea in Ingegneria informatica e automatica:
https://corsidilaurea.uniroma1.it/it/corso/2017/ingegneria-informatica-e-automatica

Laurea magistrale in Ingegneria Informatica:
https://corsidilaurea.uniroma1.it/it/corso/2017/ingegneria-informatica

Laurea magistrale in Intelligenza artificiale e robotica:
https://corsidilaurea.uniroma1.it/it/corso/2017/intelligenza-artificiale-e-robotica

Tu sei qui

Profilo professionale

Italiano

Il laureato in Ingegneria Informatica ed Automatica deve conoscere il funzionamento dei sistemi complessi che caratterizzano la società dell'informazione e i principi e i paradigmi di funzionamento e di progettazione dei sistemi per l'elaborazione dell'informazione e per i sistemi che operano in condizioni di autonomia. Deve inoltre essere in grado di contribuire alla progettazione di soluzioni innovative utilizzando tecniche e strumenti dedicati e saper valutare l'impatto delle soluzioni proposte nel contesto economico-sociale.

Il laureato in Ingegneria Informatica ed Automatica deve avere una preparazione, sia nelle scienze di base (matematica, fisica, chimica) sia nelle scienze d' ingegneria, che gli consente di interagire con gli specialisti di tutti i settori dell'ingegneria e dell'area economico-gestionale, in particolare con le altre figure professionali del settore dell'informazione. Inoltre, il laureato in Ingegneria Informatica ed Automatica deve possedere una conoscenza approfondita sia metodologica che pratica, disporre degli strumenti cognitivi di base per un aggiornamento continuo, anche attraverso lo studio individuale, deve, inoltre, conoscere le proprie responsabilità professionali ed etiche. Il percorso formativo è stato pertanto definito con la convinzione che, per la formazione di un buon ingegnere informatico e automatico, siano necessarie una solida cultura di base e delle discipline dell'ingegneria dell'informazione, specifiche conoscenze informatiche ed automatiche, e un'adeguata attività pratica. A questo riguardo è previsto un significativo numero di crediti formativi da acquisire in laboratorio e con specifiche attività di progetto.

Il laureato in Ingegneria Informatica ed Automatica deve inoltre acquisire competenze specifiche nell' ambito dell' Ingegneria Informatica o dell' Ingegneria Automatica. Nel primo caso, queste riguarderanno l' analisi, la progettazione e la gestione di sistemi informatici hardware/software e di applicazioni informatiche in diversi settori dei servizi e della produzione. Nel secondo caso, le competenze acquisite riguarderanno l' analisi e la progettazione di sistemi che operano in condizione di autonomia: i sistemi robotici, di navigazione aerea e spaziale, i sistemi automatici per la produzione e gestione di beni, servizi e delle risorse ambientali, i sistemi per l' analisi il controllo nelle applicazioni biomediche, sono solo alcune esemplificazioni.

Facebook logo Seguici su Facebook!